Pag 3

>Sapienza cinese, gli aforismi di Confucio

Solo i grandi sapienti e i grandi ignoranti sono immutabili.

Scegli un lavoro che ti piace e non lavorerai un solo giorno della tua vita.

In qualunque direzione tu vada, vacci con tutto il cuore.

Sapere ciò che è giusto, e non farlo, è la peggiore vigliaccheria.

Al cielo non chiedo altro che una casa piena di libri e un giardino pieno di fiori.

>   >   >

 

>Sapienza greca, gli aforismi di Socrate

A colui che è buono non può accadere nulla di male né da vivo, né da morto.

C’è un solo bene, il sapere. E un solo male: l’ignoranza.

I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.

Il vero sapiente è colui che sa di non sapere.

L’essere contenti è una ricchezza naturale, il lusso è una povertà artificiale.

Il canto è il suono dell’anima.

 

>Sapienza latina, gli aforismi di Publio Siro 1° sec. a.C.

Un solo ingrato nuoce a tutti gli infelici.

La povertà spinge l’uomo a tentar molte cose.

Se uno non è piegato dal pudore, non è spezzato dalla paura.

Il male più grande è quello che si nasconde alla vista.

Il cuore e non il corpo rende l’anima eterna.

Vince male chi si pente della vittoria.

 

>   >   >

 

>Altri aforismi

Salire sul dorso della tigre è più facile che scendere.

Se scruterai a lungo l’abisso, l’abisso scruterà dentro di te.

È più facile cambiare il corso d’un fiume, o spianare una montagna, piuttosto che cambiare il carattere di un uomo.

Chi vuol cacciare con le aquile, prima deve farsi crescere le ali.

C’è un tempo per pescare e un tempo per asciugare le reti.

Chi ride per ultimo, ride più a lungo.